#LA SALUTE VIEN GUSTANDO

mandorle sito

Le Mandorle snack ideale per non ingrassare

PUBBLICATO IL 9/10/2019

La mandorla è il seme del mandorlo, pianta appartenente alla famiglia delle Rosaceae, diffusa nel Mediterraneo, le migliori mandorle, alleate di cuore, peso e bellezza, si coltivano in Sicilia. Sono tra la frutta secca e i semi oleosi più apprezzati e diffusi. Ci sono diversi tipi di mandorle: variante amara, la quale risulta tossica e viene utilizzata in dosi minime e sicure per la preparazione degli amaretti; la variante dulcis, usata in alimentazione soprattutto nell' industria dolciaria; la variante fragilis, usata anch'essa nell'alimentazione con seme dolce. In cucina si utilizzano in diversi modi: per la preparazione di dolci, bevande al latte di mandorle fresca bevanda estiva, o la pasta di mandorle, farina di mandorle, ecc., possono essere considerate come un alimento completo in quanto contengono numerosi nutrienti come le vitamine del gruppo B, vitamina E, proteine, minerali (calcio, ferro, magnesio, potassio, rame, fosforo), fibre e acidi grassi omega 3. Tutte queste sostanze conferiscono alle mandorle numerose proprietà quali:

-antiossidante:la presenza della vitamina E e degli acidi grassi insaturi proteggono dallo stress ossidativo;

-lassative: per la presenza delle fibre;

-benefiche per il sistema nervoso: grazie al magnesio in esse contenuto che aiuta in caso di stanchezza e stress;

-antinfiammatorie: per il contenuto di acidi grassi omega 3;

-benessere delle ossa: per l'elevato contenuto di calcio;

-anticolesterolo: favoriscono il benessere del cuore e della circolazione, tenendo bassi i trigliceridi, grazie alla presenza degli acidi grassi Omega-3.

La dose giornaliera ideale è di una manciata di mandorle di circa 20 g. (15 mandorle) a seconda dell’età e dello stile di vita del soggetto preferibilmente mangiandole senza togliere la pellicina marrone, che contiene molti dei nutrienti; se assunte con regolarità, le mandorle possono proteggere l'organismo da disturbi cardiovascolari, diabete, l'obesità e la gestione del peso, il colesterolo ma anche la correlazione con le funzioni cognitive. Ecco perché si suggerisce questo snack nei momenti in cui ci si sente più affamati, tra un pasto e l'altro, o quando si avverte un calo di forze e stanchezza: sono ricche di micronutrienti come il magnesio, che aiuta a ridurre la stanchezza e il senso di affaticamento. Un’ultima indicazione riguarda la conservazione: le mandorle col guscio si conservano anche per qualche mese, mentre se ne sono prive vanno consumate in fretta e conservate in luogo fresco e asciutto. Infine, non sono indicate a chi soffre di calcoli renali, poiché ricchi di ossalati.