#RICETTEDIBENESSERE

carnitina

Carnitina:cos'è, a cosa serve e i suoi benefici

PUBBLICATO IL 14/11/2019

La carnitina è una sostanza chimica appartenente alla famiglia delle metilammine (intermedi nella produzione di sostanze contenenti azoto). E' simile agli aminoacidi ma, a differenza di questi, non è in grado di formare le proteine. Esiste sotto diverse forme e quella attiva è la L-carnitina che viene assunta sotto forma di integratori.La sua azione principale nel nostro organismo è quella di trasportare gli acidi grassi nel mitocondrio cellulare così che possano esser ossidati (bruciati) per produrre energia. La carnitina è sintetizzata nel fegato e nei reni a partire da due aminoacidi, la lisina e la metionina, con dei cofattori come la vitamina C, vitamina B6 e ferro. Nell'organismo è concentrata soprattutto nei muscoli, cuore fegato e reni.E' efficace anche nella riduzione dei livelli di trigliceridi e aumenta il livello del colesterolo HDL. La carnitina viene assunta anche attraverso l'alimentazione, la cui fonte principale è la carne ed i suoi derivati e non è presente nei cibi di origine vegetale, come integratore viene utilizzata nei soggetti con problemi di tipo cardiaco, in quanto è in grado di stimolare la contrazione del cuore, migliorando la vasodilatazione periferica e di conseguenza il flusso sanguigno. Il dosaggio raccomandato varia da 500 mg a 6 gr al giorno frazionati nell'arco della giornata, a seconda del motivo per cui viene consigliata l' integrazione. Nell’uso in ambito sportivo, la carnitina sembra far produrre minori livelli di lattato; ciò comporterebbe un miglioramento della resistenza degli atleti durante sforzi prolungati e una riduzione del dolore muscolare che mediamente segue un intenso esercizio fisico; è quindi mediatore cellulare indispensabile per un corretto metabolismo lipidico. La carnitina può avere degli effetti collaterali quali nausea, vomito, crampi addominali. Per maggiori informazioni ti aspettiamo in Farmacia!