#LAMAGIADELLEPIANTE

pianta salvia

La salvia:proprietà ed uso

PUBBLICATO IL 20/09/2019

La salvia (Salvia officinalis) è una pianta della famiglia delle Laminaceae. Molto usata in cucina per aromatizzare diverse pietanze, è in realtà utilissima anche per le sue proprietà antisettiche,antinfiammatorie e diuretiche. Scopriamola meglio. E' una pianta dai diversi utilizzi,dall'apparato genitale femminile, a quello digerente e respiratorio. Esistono diversi derivati e forme di come può essere utilizzata la pianta: olio essenziale, tintura madre, estratto secco, estratto fluido. Vediamo i vari utilizzi:

-cicatrizzante grazie alla sua azione antibatterica può essere utile in caso di ferite e piaghe da decubito,

-antisettico contro batteri, virus, funghi per la presenza di un olio essenziale e di un acido fenolico ( la salvina),

-regolatrice del ciclo mestruale: contiene delle sostanze estrogeno simili che regolano il ciclo mestruale in caso di amenorrea e dismenorrea.

-favorisce il sonno grazie agli estratti oleosi,

-depurativa del fegato e delle vie biliari eliminando le tossine in eccesso,

-regolatrice del sudore, utile in caso di ipersudorazione di mani e piedi e sudorazione eccessiva notturna.I n questo caso si utilizza la tintura madre o l'estratto fluido.

-azione balsamica espettorante e antisettica,

-antinfiammatoria del cavo orale, utile nelle affezioni del cavo orale quali  tonsilliti, gengiviti,faringiti avendo un effetto tonico sulle mucose.

Della salvia si utilizzano anche le foglie fresche che strofinate sui denti li rendono bianchi e rinfrescano l'alito. Inoltre la salvia è molto apprezzata perché aggiunge sapore a molte pietanze e digeribilità alle carni grasse. Di solito si ritiene inutile mischiarla ad altri aromi, in quanto il suo profumo fortemente dominante annulla gli altri. 
Infine è una pianta molto versatile e presenta delle controindicazioni se utilizzata con farmaci come sedativi, anticoagulanti, antiaggreganti in quanto ne potenzia l'azione. Inoltre, l'uso e' controindicato in allattamento poichè può interferire con la  produzione del latte.

#LAMAGIADELLEPIANTE

pianta salvia

La salvia:proprietà ed uso

PUBBLICATO IL 20/09/2019

La salvia (Salvia officinalis) è una pianta della famiglia delle Laminaceae. Molto usata in cucina per aromatizzare diverse pietanze, è in realtà utilissima anche per le sue proprietà antisettiche,antinfiammatorie e diuretiche. Scopriamola meglio. E' una pianta dai diversi utilizzi,dall'apparato genitale femminile, a quello digerente e respiratorio. Esistono diversi derivati e forme di come può essere utilizzata la pianta: olio essenziale, tintura madre, estratto secco, estratto fluido. Vediamo i vari utilizzi:

-cicatrizzante grazie alla sua azione antibatterica può essere utile in caso di ferite e piaghe da decubito,

-antisettico contro batteri, virus, funghi per la presenza di un olio essenziale e di un acido fenolico ( la salvina),

-regolatrice del ciclo mestruale: contiene delle sostanze estrogeno simili che regolano il ciclo mestruale in caso di amenorrea e dismenorrea.

-favorisce il sonno grazie agli estratti oleosi,

-depurativa del fegato e delle vie biliari eliminando le tossine in eccesso,

-regolatrice del sudore, utile in caso di ipersudorazione di mani e piedi e sudorazione eccessiva notturna.I n questo caso si utilizza la tintura madre o l'estratto fluido.

-azione balsamica espettorante e antisettica,

-antinfiammatoria del cavo orale, utile nelle affezioni del cavo orale quali  tonsilliti, gengiviti,faringiti avendo un effetto tonico sulle mucose.

Della salvia si utilizzano anche le foglie fresche che strofinate sui denti li rendono bianchi e rinfrescano l'alito. Inoltre la salvia è molto apprezzata perché aggiunge sapore a molte pietanze e digeribilità alle carni grasse. Di solito si ritiene inutile mischiarla ad altri aromi, in quanto il suo profumo fortemente dominante annulla gli altri. 
Infine è una pianta molto versatile e presenta delle controindicazioni se utilizzata con farmaci come sedativi, anticoagulanti, antiaggreganti in quanto ne potenzia l'azione. Inoltre, l'uso e' controindicato in allattamento poichè può interferire con la  produzione del latte.

#LAMAGIADELLEPIANTE

pianta salvia

La salvia:proprietà ed uso

PUBBLICATO IL 20/09/2019

La salvia (Salvia officinalis) è una pianta della famiglia delle Laminaceae. Molto usata in cucina per aromatizzare diverse pietanze, è in realtà utilissima anche per le sue proprietà antisettiche,antinfiammatorie e diuretiche. Scopriamola meglio. E' una pianta dai diversi utilizzi,dall'apparato genitale femminile, a quello digerente e respiratorio. Esistono diversi derivati e forme di come può essere utilizzata la pianta: olio essenziale, tintura madre, estratto secco, estratto fluido. Vediamo i vari utilizzi:

-cicatrizzante grazie alla sua azione antibatterica può essere utile in caso di ferite e piaghe da decubito,

-antisettico contro batteri, virus, funghi per la presenza di un olio essenziale e di un acido fenolico ( la salvina),

-regolatrice del ciclo mestruale: contiene delle sostanze estrogeno simili che regolano il ciclo mestruale in caso di amenorrea e dismenorrea.

-favorisce il sonno grazie agli estratti oleosi,

-depurativa del fegato e delle vie biliari eliminando le tossine in eccesso,

-regolatrice del sudore, utile in caso di ipersudorazione di mani e piedi e sudorazione eccessiva notturna.I n questo caso si utilizza la tintura madre o l'estratto fluido.

-azione balsamica espettorante e antisettica,

-antinfiammatoria del cavo orale, utile nelle affezioni del cavo orale quali  tonsilliti, gengiviti,faringiti avendo un effetto tonico sulle mucose.

Della salvia si utilizzano anche le foglie fresche che strofinate sui denti li rendono bianchi e rinfrescano l'alito. Inoltre la salvia è molto apprezzata perché aggiunge sapore a molte pietanze e digeribilità alle carni grasse. Di solito si ritiene inutile mischiarla ad altri aromi, in quanto il suo profumo fortemente dominante annulla gli altri. 
Infine è una pianta molto versatile e presenta delle controindicazioni se utilizzata con farmaci come sedativi, anticoagulanti, antiaggreganti in quanto ne potenzia l'azione. Inoltre, l'uso e' controindicato in allattamento poichè può interferire con la  produzione del latte.

#LAMAGIADELLEPIANTE

citronella

La citronella

PUBBLICATO IL 19/07/2019

La salvia (Salvia officinalis) è una pianta della famiglia delle Laminaceae. Molto usata in cucina per aromatizzare diverse pietanze, è in realtà utilissima anche per le sue proprietà antisettiche,antinfiammatorie e diuretiche. Scopriamola meglio. E' una pianta dai diversi utilizzi,dall'apparato genitale femminile, a quello digerente e respiratorio. Esistono diversi derivati e forme di come può essere utilizzata la pianta: olio essenziale, tintura madre, estratto secco, estratto fluido. Vediamo i vari utilizzi:

-cicatrizzante grazie alla sua azione antibatterica può essere utile in caso di ferite e piaghe da decubito,

-antisettico contro batteri, virus, funghi per la presenza di un olio essenziale e di un acido fenolico ( la salvina),

-regolatrice del ciclo mestruale: contiene delle sostanze estrogeno simili che regolano il ciclo mestruale in caso di amenorrea e dismenorrea.

-favorisce il sonno grazie agli estratti oleosi,

-depurativa del fegato e delle vie biliari eliminando le tossine in eccesso,

-regolatrice del sudore, utile in caso di ipersudorazione di mani e piedi e sudorazione eccessiva notturna.I n questo caso si utilizza la tintura madre o l'estratto fluido.

-azione balsamica espettorante e antisettica,

-antinfiammatoria del cavo orale, utile nelle affezioni del cavo orale quali  tonsilliti, gengiviti,faringiti avendo un effetto tonico sulle mucose.

Della salvia si utilizzano anche le foglie fresche che strofinate sui denti li rendono bianchi e rinfrescano l'alito. Inoltre la salvia è molto apprezzata perché aggiunge sapore a molte pietanze e digeribilità alle carni grasse. Di solito si ritiene inutile mischiarla ad altri aromi, in quanto il suo profumo fortemente dominante annulla gli altri. 
Infine è una pianta molto versatile e presenta delle controindicazioni se utilizzata con farmaci come sedativi, anticoagulanti, antiaggreganti in quanto ne potenzia l'azione. Inoltre, l'uso e' controindicato in allattamento poichè può interferire con la  produzione del latte.